Charly Triballeau/AFP/Getty Images

Agosto, mare (o monti), sole e… scottature. Benché tutti ormai sappiano che è fondamentale portare con sé la crema solare, spalmarsene in abbondanza, applicarla frequentemente (circa ogni due ore), e utilizzare il giusto tipo, è facile dimenticare di proteggersi, soprattutto quando finalmente strisciamo fuori dalle nostre case buie, scuole e uffici e corriamo verso una spiaggia soleggiata.

Di conseguenza, milioni di persone ogni anno vengono baciate dalla luce ultravioletta dannosa dal sole e si scottano.

Le scottature solari sono dolorose e possono durare più di una settimana, perciò presi dalla disperazione potremmo provare qualunque cosa.

 

Guarda anche

La dottoressa Erin Gilbert, una dermatologa specializzata di New York, ha tre consigli fondamentali su cosa funziona e cosa no.

“La prima cosa è togliersi dal sole e rimanerne fuori quanto più possibile o almeno per tutta la settimana successiva”.

Questo perché il vostro corpo, le cui difese naturali sono già compromesse, sta cercando di auto-guarirsi. Eventuali ulteriori esposizioni UV danneggerebbero ulteriormente il DNA delle cellule, le ucciderebbero e prolungherebbero il dolore e il danno. Le bruciature aumentano anche il rischio di cancro della pelle, in quanto molti danni al DNA possono aumentare il tasso di mutazioni che causano il cancro.

Erin Gilbert. Rob Ludacer and Darren Weaver/Tech Insider

La dottoressa Gilbert ha un rimedio casalingo da provare mentre aspettate il tempo necessario a guarire all’ombra, che secondo lei funziona davvero.

Potete mettere nel frigorifero delle pezze di stoffa, bagnate di latte, e potete applicarle nelle aree dove il sole vi ha bruciato“, ha detto. “Quello che succede è che l’effetto di raffreddamento toglie un po’ di calore alla scottatura e il latte contiene acido lattico“.

L’acido lattico, ha detto, toglierà alcuni degli strati superiori della pelle morta. “Quindi, se avete bolle, questo può effettivamente migliorarlo e farle guarire più velocemente”, ha detto.

La dottoressa Gilbert consiglia anche gli estratti di aloe vera, un tipo di pianta succulenta le cui foglie contengono un succo appiccicoso. Ha detto che tali prodotti possono aiutare a calmare il dolore delle scottature.

Tuttavia, dice che è necessario leggere attentamente l’etichetta che riporta gli ingredienti per assicurarsi che non ci siano sostanze che potrebbero rendere le cose peggiori nel lungo periodo.

“Alcuni dei gel che sono sul mercato contengono lidocaina e benzocaina“, ha detto. “Quello che fanno è attenuare temporaneamente il dolore delle bruciature di sole, ma appena finisce l’effetto, vi sentirete peggio perché sentirete il dolore ancora di più. Non mi piace usare questo tipo di prodotti”.

La dottoressa Gilbert ha una raccomandazione efficace per chiunque stia alle prese con una bruciatura che dà prurito.

“Potete prendere l’aspirina o potete prendere Knee Boot Knee Character ChG81 Character un semplice anti-infiammatorio generico, perché la vostra pelle è infiammata“, ha detto. “E’ rossa ed è dolorante, e quindi quello che vi conviene fare è prendere qualcosa – qualsiasi antinfiammatorio – questo vi aiuterà molto per quanto riguarda il dolore”.

Character Knee Knee Boot Character ChG81
Knee Boot ChG81 Character Character Knee
ChG81 Character Knee Character Boot Knee
Knee Character Boot Character ChG81 Knee